• en
  • it
ACCADDE OGGI - Il 21 aprile 1951, muore a Mosca il violoncellista e compositore Alexandr Krein

17° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Luigi Zanuccoli”


 

L’Associazione Musicale ClassicAllMusic, con il contributo del Comune di Sogliano al Rubicone – Assessorato alla Cultura e Pro Loco, organizza il 17° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Luigi Zanuccoli”, che si pone l’obiettivo non solo di individuare e valorizzare giovani talenti musicali, ma anche di creare un momento di incontro e scambio culturale fra giovani provenienti da differenti nazioni, in un piccolo paese ricco di tradizioni e di storia.

Il Concorso è ispirato alla figura di Luigi Zanuccoli, maestro di musica e compositore. Iniziò la sua formazione musicale nel corpo bandistico del suo paese e proseguì gli studi al Liceo Musicale di Bologna, diretti in quegli anni da Giuseppe Martucci (1886-1902) e Marco Enrico Bossi (1902-1911), i due musicisti che sono considerati gli artefici della “rinascita strumentale italiana” di fine ‘800. Si diplomò in pianoforte e composizione studiando dal 1898 al 1902 con Cesare Dall’Olio e dal 1902 al 1903 con Bossi e ricevette nel Settembre 1905 il diploma di Socio Onorario Fondatore con medaglia d ‘argento dell’Accademia Filarmonica Siciliana “Pietro Platania”. Diresse l’Orchestra Comunale di Bologna per alcuni anni decidendo poi di trasferirsi in Turchia dove trascorse gran parte della sua vita professionale di musicista. Nel 1942 si stabilì definitivamente a Sogliano, presso la sorella Elodia. Morì il 19 Marzo, 1944 e fu sepolto a San Giovanni Galilea, frazione di Borghi.

Queste le diverse sezioni del concorso per questa edizione: Solisti, Ensemble, Orchestre, Cori e Scuola Media e Licei a Indirizzo Musicale

Oltre al concorso principale ci saranno poi tre sezioni speciali

♦ Concorso Internazionale di Canto Lirico
♦ Concorso Internazionale di Violino 
♦ Concorso Internazionale di Musica da Camera

La giuria sarà composta di docenti e concertisti internazionali guidati dal voloncellista Claudio Casadei. I membri della giuria che hanno rapporti didattici o di parentela con i concorrenti si asterranno dalla votazione con menzione nel verbale.

Il regolamento del concorso è consultabile sul SITO ufficiale del concorso. La scadenza delle iscrizioni è lunedì 6 Maggio 2019

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Associazione Musicale ClassicAllMusic (Via Lucio Lando 45 – 47921 Rimini (RN) – Italia – Mobile: +39 3931228116 (per Inglese) +39 3922445659 – zanuccoli@classicallmusic.com)

Il 17° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Luigi Zanuccoli” si svolgerà dal 24 maggio al 2 giugno 2019, presso la Pro Loco e presso il Teatro “Elisabetta Turroni”.

I vincitori del Primo Premio delle varie sezioni del Concorso si esibiranno nel concerto della premiazione Domenica 2 Giugno 2019, sempre nel Teatro “Elisabetta Turroni” e riceveranno premi per un valore complessivo di Euro 20.000 sotto forma di borse di studio, buoni acquisto e strumenti musicali.

A pochi passi dal Teatro si trova un piccolo museo che chiunque ami la musica deve assolutamente visitare: il Museo del Disco d’Epoca. Il percorso museale permette al visitatore di ripercorrere tutte le tappe dell’evoluzione delle tecniche di registrazione e riproduzione del suono. C’è un antico fonografo che suona i dischi cilindrici e un grammofono per i dischi a 120 giri, dalla lunga circonferenza. E poi vecchi giradischi vintage da picnic funzionanti con le pile e un vecchio juke-box che suona i dischi a 78 giri. Una chitarra di Bruce Springsteen e tantissimo materiale cartaceo d’archivio, come libretti d’opera. E poi migliaia di vinili e di cd. Nello stesso edificio, il meraviglioso palazzo Palazzo Ripa Marcosanti, del XVIII sec., merita comunque una visita anche il Museo di arte povera, un museo dedicato all’arte della stampa e al libro d’arte.

Sogliano sul Rubicone, la sede del Concorso, è del resto un luogo che merita di essere scoperto. Sogliano è un comune che supera di poco i 3000 abitanti, nella provincia Forlì-Cesena, a circa 40 km da Forlì, e 26 km da Cesena. La località è conosciuta per la produzione di un particolarissimo tipo di formaggio stagionato in antiche fosse da grano, di origine malatestiana, conosciuto anche come “formaggio di fossa”. Il nome del paese pare derivi da “Fundus Solliani“, l’antico nome dell’area su cui sorge oggi il Comune. Nome che si ritrova nel “Castrum Sulliani“, del 1144, di proprietà della famiglia dei Silighini, una famiglia che rimase a Sogliano fino alla fine del ‘700, quando si trasferì nel territorio delle Ville di Montetiffi, dove si trova tuttora la residenza della famiglia.  Nel periodo medioevale Sogliano sul Rubicone fu castello dei Malatesta di Rimini, che governarono il territorio soglianese sino al 1640, anno in cui passò allo Stato Pontificio. Nei primi anni del XX secolo studiarono, e soggiornarono, nel locale Convento delle Agostiniane le sorelle del poeta Giovanni Pascoli, il quale fu profondamente legato al luogo a cui dedicò diverse poesie.