• it
  • en
ACCADDE OGGI - Il 4 giugno 1872, muore a Varsavia il compositore Stanislaw Moniuszko

Cremona Musica International Exhibitions & Festival


Anche quest’anno, dal 25 al 27 settembre, si rinnova a Cremona la tradizione di Cremona Musica International Exhibitions & Festival, l’annuale manifestazione fieristica ormai considerata il più importante appuntamento a livello internazionale dedicato agli operatori del settore della liuteria e della musica professionale. Non a caso si svolge proprio a Cremona, città simbolo di eccellenza nella tradizione liutaria e considerata senza ombra di dubbio la capitale mondiale della musica. Grazie agli insuperati Maestri del passato, appartenuti alle famiglie degli Amati, dei Guarneri e degli Stradivari, proprio qui è nata una tradizione ben viva ancora oggi, non solo nelle oltre 170 botteghe di liuteria presenti in città, ma anche nella straordinaria collezione del Museo del Violino e nelle molte iniziative artistiche e culturali legate alla liuteria che, ogni anno, vengono organizzate proprio qui, a Cremona.

Cremona Musica è il naturale luogo d’incontro fra chi offre e chi cerca risposte professionali nell’ambito della musica. Ai musicisti offre l’occasione privilegiata di trovare, come in nessun altro luogo, lo strumento perfetto e di poter valorizzare al meglio il proprio talento. La fiera infatti ospita i più qualificati produttori e rivenditori internazionali di strumenti musicali: archi, pianoforti, chitarre, fiati e fisarmoniche provenienti dai migliori laboratori di liuteria del mondo, proposti da oltre 300 espositori provenienti da 30 diversi paesi a disposizione del pubblico per prove dirette e pratiche. Ma, nel contempo, offre anche l’opportunità di trovare ogni genere di accessori e spartiti, e di partecipare a concerti e ad una ricca serie di eventi di formazione. Qui, le principali case di editoria musicale presentano le ultime novità, mentre musicisti e liutai di caratura internazionale si alternando nel ruolo di maestri in masterclass, workshop e seminari che vedono la partecipazione di oltre 400 speaker e artisti da tutto il mondo.

Una fiera di musica e business, quindi, con una personalità internazionale, che richiama un pubblico altamente qualificato e in buona parte costituito da musicisti (professionisti, amatoriali, appassionati, studenti, rappresentanti di scuole di musica e di associazioni di settore). Queste sei categorie rappresentano il 36% del numero totale di visitatori e rappresentano il pubblico ideale e più qualificato per gli espositori. Non solo: la più che evidente potenzialità internazionale è rappresentata dall’alta percentuale di visitatori stranieri (17%) e dalla percentuale di espositori europei e mondiali (64%).

A monte del successo di Cremona Musica International Exhibitions & Festival, un lungo ed attento lavoro di preparazione, che si concretizza in operazioni di marketing internazionale, comunicazione e contatti con professionisti, produttori ed istituzioni del settore di tutto il mondo. Un lavoro molto complesso anche perché, nel corso della fiera, al pubblico viene proposto anche un ricco e variegato ventaglio di eventi: concorsi, mostre, concerti, incontri…

Dal 2014, ogni anno, durante Cremona Musica Exhibitions & Festival, viene assegnato l’ambito Cremona Musica Award. Un premio che attesta e mette in luce il livello di eccellenza che personalità ed istituzioni del mondo musicale hanno raggiunto nel proprio ambito. In ogni edizione vengono premiati i protagonisti della musica internazionale che hanno contribuito maggiormente a diffondere la grande musica, ed i valori da sempre legati alla tradizione musicale in cinque ambiti specifici: composizione, esecuzione, progetti, comunicazione, liuteria chitarristica. Fra i premiati delle precedenti edizioni ricordiamo Alfred Brendel, Shlomo Mintz, Michael Nyman, Giovanni Sollima, Krzysztof Penderecki… Nell’edizione 2018 il riconoscimento è andato al direttore d’orchestra Valery Gergiev, al violinista Maxim Vengerov, al compositore Giya Kancheli, al liutaio di chitarre Hermann Hauser III, allo scrittore Alessandro Baricco e al Kuhmo Chamber Music Festival mentre nell’edizione 2019 Cremona Music Award ha premiati il grande violinista Salvatore Accardo, il direttore d’orchestra Ezio Bosso, il chitarrista Paco Peña, il clarinettista Richard Stoltzman.

Di particolare rilievo, nell’edizione 2019, il premio conferito ad Amnon Weinstein per il progetto Violins for Hope, la collezione di strumenti che racconta la storia di decine di violini provenienti dall’Olocausto. La ha infatti deciso di ospitare una selezione di questi violini, che sono stati suonati in concerto dai violinisti Cihat Askin e Sevil Ulucan Weinstein.

[continua]