• it
  • en
ACCADDE OGGI - Il 20 settembre 1880, nasce a Parma il compositore Ildebrando Pizzetti

Mr&Mrs Cello (3)


Massimiliano Insegno violoncello da circa dieci anni e attualmente sono docente presso il Conservatorio “Giacomo Puccini” di Gallarate. Amo aiutare i ragazzi a raggiungere il loro massimo potenziale e ad esprimere, attraverso la musica e il violoncello, la loro personalità. Ogni volta che insegno, scopro io stesso aspetti tecnici e musicali sempre nuovi. Direi che essere insegnante è una componente fondamentale e inseparabile del mio essere musicista.

Direzione artistica del Festival Regina Musica in Maenza: brevemente, di cosa si tratta, quali impegni e responsabilità comporta?
Fulvia Per gestire un Festival sono necessarie diverse competenze manageriali, comunicative, relazionali e sociali, che ho acquisito un po’ sul campo e poi anche all’Università di Zurigo, dove ho conseguito il Master in gestione culturale. Il Festival Regina Musica di Maenza è stata una bella esperienza di generosità da parte del nostro staff, nel mettere a disposizione di gente affamata di sapere e cultura alcune tra le più belle pagine scritte per musica da camera. Nel 2019 è nato il nostro nuovo Festival a Horgen che ha usufruito del sapere e delle conoscenze acquisite a Maenza per svilupparsi al meglio.

Quando si è costituito il vostro Duo? In quale frangente? Quale intenti ha questo sodalizio? Esiste già una unità di programmi e di scelte artistiche? Quali saranno i Vostri impegni prossimi?
Fulvia e Massimiliano Il duo Mr&Mrs Cello si fonda nell’aprile del 2017 con la trascrizione di un brano di Sam Smith che abbiamo eseguito in una sala antica di Zurigo seduti su Bionic Paints, ovvero pantaloni bionici creati da una società NOONE, che avevamo visto per caso su internet. Li abbiamo contattati per sapere se volessero collaborare e cosi abbiamo sperimentato questi pantaloni. Questo brano non ha poi visto la luce, sarà invece incluso nel nostro terzo album CROSSOVER THREE, in vendita da febbraio 2020. A questa esperienza son seguite le registrazioni video a Londra delle musiche di Einaudi e così è iniziata la nostra meravigliosa avventura come duo, nella vita e nella musica. Le scelte artistiche non sono decise a tavolino, perché non ci siamo costituiti per mero business. Arrangiamo e suoniamo quel che più’ ci piace, desiderio che avevamo da tempo. Se in un periodo siamo “più classici”, ci dedichiamo a tutti gli autori del barocco e incidiamo in questo senso, se invece abbiamo un’anima più pop, o, come nel caso della canzone Shallow, rimaniamo vivamente ispirati e sorpresi da questa canzone, allora ci dedichiamo a questo. È tutto frutto del nostro cuore e amore per la musica. Gli impegni prossimi sono partecipazioni a diversi festival italiani e internazionali, registrazioni e partecipazioni come… ancora non possiamo dirlo, ci spiace!

Cosa ha comportato trascrivere un brano di Einaudi per due violoncelli?
Fulvia e Massimiliano È stato molto semplice per noi, essendo artisti con un bagaglio di studi abbastanza ampio. Io da piccola a 13 anni componevo musiche per pianoforte, oltre a scrivere romanzi, mentre Massimiliano ha studiato 4 anni composizione.

Già vi appartengono due album di studio: Crossover One and Two. Crossover ha un significato ben preciso ma quale caratteristiche devono avere un suono e lo spartito di un violoncello che abbraccia più stili o quantomeno non vuole essere circoscritto ad uno stile solo?
Fulvia e Massimiliano Con il termine Crossover si intende denominare qualcosa che va al di là di un solo stile. Il nostro desiderio non è quello di snaturare il suono del violoncello, ma quello di usare la nostra musicalità e il linguaggio semplice della trascrizione, che adoperiamo per mettere a disposizione del mondo intero, grazie ad Halidonmusic, la nostra voce in quella canzone precisa o in quel brano.

Quali sono gli autori più presenti sui vostri leggii, al di fuori dei concerti?
Fulvia e Massimiliano Abbracciamo quasi tutti i compositori, eccetto la musica contemporanea.

[continua]