• it
  • en
ACCADDE OGGI - Il 14 novembre 1778, nasce a Bratislava il pianista, direttore d'orchestra e compositore Johann Nepomuk Hummel

Afa Dworkin


Oggi ho la preziosa opportunità di intervistare Afa Dworkin per parlare della “Sphinx Organization”.
Quando è nata la “Sfinge” e perché ha questo nome?
L’Organizzazione è stata fondata nel 1997. Il nome “Sfinge”, ispirato alla mitica creatura e statua leggendaria, riflette il potere, la saggezza e la tenacia che caratterizzano chi lavora per la nostra organizzazione, nonché la natura enigmatica e interpretativa della musica e dell’arte.

Chi ha avuto l’idea di creare questa organizzazione?
Sphinx è stata fondata da Aaron P. Dworkin con l’obiettivo di affrontare il problema della scarsa presenza di persone di colore nel mondo della musica classica. Aaron P. Dworkin è un violinista americano e un insegnante di musica. È stato preside della School of Music, Theatre & Dance (SMTD) dell’Università del Michigan, che è classificata tra le migliori scuole d’arte della nazione. Ma è attualmente professore ordinario di leadership e imprenditorialità artistica presso SMTD, nonché professore di studi imprenditoriali presso la Stephen M. Ross School of Business dell’Università del Michigan.

Chi ha lavorato con lui per la realizzazione del progetto?
Attualmente io ricopro il ruolo di Presidente e Direttore Artistico dell’Organizzazione Sphinx e devo supervisionare tutte le iniziative di raccolta fondi, strategiche e artistiche attraverso le quali Sphinx espande l’accesso all’educazione musicale classica e supporta un elenco nazionale di illustri musicisti di colore. Abbiamo esteso la rete di partner internazionali dell’organizzazione a oltre 50 partner. La nostra rete artistica nazionale è cresciuta fino a oltre 60 orchestre sinfoniche, consentendo a Sphinx di raggiungere con le sue attività un numero di fruitori sempre più vasto, in tutto il mondo.

In che modo avete trasformato l’idea in realtà?
Inizialmente, costruendo la Sphinx Competition e i programmi ad essa associati, che si concentravano sul supporto ai giovani soprattutto nella loro carriera musicale, e infine, basandoci sui primi successi e portando il lavoro su scala attraverso partnership con più di 100 partner a livello nazionale.

Quali sono state le principali difficoltà da superare e quali sono stati i risultati più importanti raggiunti?
Costruire un’impresa da zero, con una missione unica e urgente. Trovare le risorse e il supporto per farlo è stato l’aspetto più impegnativo del lavoro.

Come è organizzata Sphinx ora?
Si prega di vedere l’incredibile famiglia di leader che svolgono il lavoro di Sphinx su base giornaliera a questo link. Ma, nelle parole di uno dei nostri artisti della Sphinx Symphony Orchestra, Rosalyn Storry “La Sfinge è più di un’organizzazione: è un movimento … I musicisti di colore rischiano di essere isolati sulle loro varie isole culturali, e spesso si trovano a non avere nessuno con cui condividere la passione per la musica. Ma attraverso Sphinx, questi artisti non sono solo spinti dall’energia e dall’incoraggiamento della comunità, ma sono sostenuti da un’opportunità di mettere in luce il loro talento che difficilmente trovano altrove”.

Quali sono le attività attuali dell’organizzazione Sphinx?
Sphinx lavora tutto l’anno per affrontare la sua missione di trasformare le vite attraverso il potere della diversità nelle arti attraverso il lavoro educativo, i programmi di leadership artistica, lo sviluppo e la presentazione degli artisti. Per saperne di più sulla nostra programmazione, che raggiunge i 2 milioni di spettatori dal vivo e in onda e 10.000 giovani negli Stati Uniti, si può consultare la sezione PROGRAMS del nostro sito Web.

Quali delle sue attività possono essere particolarmente interessanti per un violoncellista?
Il lavoro attraverso la nostra Sphinx VirtuosiSphinxConnectSOPANAAS, nonché il nuovo catalogo di opere per violoncello latino-americano, una raccolta di opere di compositori latini interessanti per i violoncellisti.

Quali sono i sogni per il futuro dell’organizzazione?
Ispirare i nostri partner e il campo generale avviare e condurre il lavoro che rafforza direttamente la diversità e l’inclusione … Portare il nostro lavoro su larga scala, in modo che la musica classica possa essere lo specchio delle nostre comunità è il nostro sogno più importante.

Grazie mille! Ti auguro che il vostro sogno, un giorno dopo l’altro, continui a trasformarsi in realtà!