• it
  • en
ACCADDE OGGI - Il 27 novembre 1759, nasce a Kamenice u Jihlavy il violinista e compositore Franz Krommer

Consigli di lettura

29/07/2020

Alyson Richman, La violoncellista di Verona

Un bel romanzo che racconta la storia di un’intera generazione di ragazzi, costretti a crescere in fretta. Un romanzo da leggere tutto d’un fiato in una giornata d’estate.

08/05/2020

Bettina Hoffmann, I bassi d’arco di Antonio Vivaldi

“È necessario esplorare a fondo quel Vivaldi che per lunghi anni fu insegnante di violoncello, contrabbasso e viola da gamba e che dette all’evoluzione degli archi bassi un contributo decisivo”

27/01/2020

Anita Lasker-Wallfisch, “Ereditate la verità”

Anche con la testa rasata e con un numero tatuato sul braccio, non avevo totalmente perso la mia identità. Pur non avendo più un nome, ero ancora identificabile. Ero “la violoncellista”.

04/11/2019

Adele Tariel, Aria per violoncello

“Berlino, 1988. Giocando in solaio ho scoperto un violoncello che apparteneva a mia nonna. Da quando ho avuto il permesso di prenderlo tra le mie braccia, non ci siamo più lasciati”

30/03/2019

Rino Maione, Il Concerto per violoncello e orchestra

“La scelta delle opere è stata compiuta in forza di due criteri: l’uno che prende atto dell’eccezionale valore intrinseco di alcune di esse, l’altro che guarda all’accentuato processo evolutivo”

23/03/2019

Roberto Soldatini, La musica del mare

“Prima di cena c’è stato un concerto con la Suite n.1 per violoncello solo di Johann Sebastian Bach, la “Suite onda”, quella che più di ogni altra mi fa pensare al mare.”

04/03/2019

Steven Galloway, Il violoncellista di Sarajevo

Si abbattè urlando, fendendo l’aria e il cielo senza sforzo. Un bersaglio si ingrandì, messo a fuoco dal tempo e dalla velocità”

09/12/2018

Robert Schumann, Consigli ai giovani musicisti o regole di vita musicale – Rivisti e commentati da Steven Isserlis

“Con una libbra di ferro, che praticamente non costa nulla, si possono costruire migliaia di molle per orologi, che valgono una fortuna. Fai fruttare il talento che hai ricevuto dal Signore!”

07/09/2018

Marc D. Moskovitz, R. Larry Todd, Beethoven’s Cello: Five Revolutionary Sonatas and Their World

“Dunque, quale fu la relazione di Beethoven con il violoncello? Benchè non fosse un violoncellista, egli trascorse una parte del suo periodo di formazione musicale nell’orchestra della corte di Bonn”

20/06/2018

Gabriele Rinaldi, La botanica della musica

“Cosa sarebbe la musica se non vi fossero magnifici legni che, grazie alla sapienza del liutaio, domano il rumore, le vibrazioni, gli attriti e i battiti e li rendono suono?”