ACCADDE OGGI - Il 27 settembre 1879, nasce a Oxton il poeta e compositore Cyril Scott

Meena Karimi


Mi contatta una giovane violoncellista afgana. Mi racconta i suoi sogni. Il suo messaggio mette in evidenza tutto l’entusiasmo dei suoi 16 anni. Le propongo un’intervista. Lei risponde “Wow, è fantastico e meraviglioso!” Così iniziano le mie domande.

Quando hai iniziato a suonare il violoncello, e perché il violoncello e non un altro strumento musicale?
Ho iniziato a suonare il violoncello quando ero in quinta all’Afghanistan National Institute of Music (ANIM). La prima volta che ho sentito il violoncello ero in quarta. Prima di allora, non avevo mai sentito o visto un violoncello in vita mia. Non appena ho sentito il suono del violoncello qualcosa di veramente speciale e dolce è successo al mio cuore. Il violoncello ha un suono davvero profondo e un suono davvero potente, ecco perché il violoncello ha avuto una parte enorme nella mia vita e nel mio cuore.

Ci sono molti violoncellisti nel tuo paese?
Non abbiamo molti violoncellisti in Afghanistan, il che mi rende un po’ triste. Abbiamo solo 4 o 5 violoncellisti in tutto l’Afghanistan.

È facile trovare un buon violoncello nel tuo paese?
Non troviamo violoncelli o altri strumenti come viola, tromba, obe, clarinetto, ecc… ecco perché la scuola fornisce strumenti per tutti gli studenti.

Ci sono scuole di musica nel tuo paese?
C’è solo una scuola di musica in tutto il mio paese e si chiama “Afghanistan National Institute of Music” (ANIM).

Chi è stato il tuo primo (o il più importante) insegnante di violoncello?
Quando ho iniziato a suonare il violoncello ho avuto un insegnante solo per circa 6 mesi e poi è tornata nel suo paese. Dopo cinque o sei mesi è arrivata un’altra insegnante di violoncello ed è quella che mi ha aiutato a capire davvero il violoncello e mi ha anche aiutato a rimanere forte nei miei momenti difficili, perché suonare musica non è facile in Afghanistan, soprattutto quando sei una ragazza.

Quando e dove hai suonato in pubblico per la prima volta?
Il mio primo concerto per il pubblico è stato in Germania ed è stata anche la prima volta che ho suonato fuori dall’Afghanistan come membro della prima orchestra tutta al femminile dell’Afghanistan (Zohra).

Qual è il momento della tua vita da violoncellista che ricordi con più piacere?
Ogni momento in cui suono il violoncello è un piacere per me. Il momento più bello è stato quando mi sono esibita con Divino Sospiro Orchestra in Portogallo.

Qual è il tuo compositore preferito e qual è la tua composizione preferita?
Il mio compositore preferito è Edward Elgar. La sua musica ha qualcosa di veramente speciale e adoro tutte le sue composizioni.

Preferisci suonare da sola, con altri violoncellisti o con musicisti che suonano altri strumenti?
Non ho mai suonato da sola con un gruppo di violoncellisti, ma ho suonato con diverse grandi orchestre. In futuro, voglio provare com’è suonare con 20 violoncellisti. E mi piace molto anche suonare da solista con l’orchestra ed è per questo che ho composto un pezzo per violoncello e orchestra. Si chiama DAWN e parla delle lotte delle donne in Afghanistan.

[continua⇒]